Edizioni Labrys


Vai ai contenuti

Menu principale:


Cultura di camorra

Libri

Cultura di camorra


Prefazione di Silvio Lugnano

Il fenomeno della sopravvivenza della camorra appare ben più articolato del clichè spesso proposto che pone in relazione degrado sociale, mancanza di chances e criminalità. Un’analisi criminologica di impianto evoluzionista e di matrice darwiniana è il presupposto fondamentale di tale lavoro basato sull’idea che anche la cultura, caratteristica specifica dell’uomo, oltre ai tratti fisici, è frutto di un’evoluzione della specie secondo i meccanismi dell’adattamento e della selezione naturale.
L’analisi dei “fatti storici”, utili a comprendere il perdurare della camorra e della sua cultura in Campania, si snoda intorno a quattro elementi principali: la specifica evoluzione culturale; la sottovalutazione del fenomeno dal punto di vista della percezione sociale tanto da parte dei singoli cittadini quanto da parte delle istituzioni (stato e chiesa); la sfiducia da parte dei cittadini nelle istituzioni; il peculiare capitale sociale e l’altrettanto particolare controllo sociale informale.

SIMONA MELORIO

dottore di ricerca in “Criminologia, devianza e mutamento sociale” presso l'Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa" di Napoli, è assegnista di ricerca in Criminologia presso il medesimo Ateneo. Svolge studi e ricerche su capitale sociale e criminalità organizzata nel Mezzogiorno d’Italia.

Videolabrys | Catalogo pubblicazioni | Distribuzione | Condizioni di vendita | Libri | DVD | E-book | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu